MONSIGNOR EMMANUEL KATALIKO
Secondo Vescovo di Butembo-Beni
Terzo Arcivescovo di Bukavu

Nato nel 1932 a Lukole (Diocesi di Butembo-Beni)
Ordinato sacerdote: il 20 dicembre 1958 a Roma
Dottorato in Teologia dogmatica e Licenza in Sociologia
Nominato Vescovo di Butembo-Beni il 17 maggio 1966
Consacrato Vescovo di Butembo-Beni l'11 ottobre 1966
Nominato Archivescovo di Bukavu il 22 marzo 1997
Intronizzato Archivescovo di Bukavu il 18 maggio1997
Nato al cielo a Roma il 4 ottobre 2000
Motto episcopale: DUC IN ALTUM - MATER ECCLESIAE

Alcuni passaggi delle sue esortazioni pastorali:

* "Noi non abbiamo il diritto di sottostimarci, di mostrarci incapaci di costruire la nostra Chiesa e d'avere giorno dopo giorno un'attitudine di mendicità se abbiamo l'intelligenza e i mezzi messici a disposizione da Dio per progredire". (Lettera di Quaresima, 1987)

* "La Chiesa di Bukavu invita le Chiese sorelle, le Organizzazioni di Difesa dei diritti umani, la Comunità internazionale e tutti gli uomini di buona volontà, a guardare con attenzione quanto accade nella Regione dei Grandi Laghi". (Messaggio di solidarietà della Chiesa di Bukavu a quella del Rwanda in occasione dell'arresto di Mons.Augustin Misago)

* "Assumiamoci il rischio del cammino di liberazione sotto la guida dello Spirito! Il nostro messaggio cristiano è un messaggio di speranza. è il messaggio di Gesù stesso. Lui, il figlio di Dio, si è fatto solidale con la nostra condizione umana... Oggi, noi, Chiesa, non possiamo tradire la speranza che Gesù ci ha donata. Noi, suoi fedeli, siamo chiamati a continuare la missione di Gesù: annunciare vita e vita in abbondanza, resistere al male in tutte le sue forme, denunciare tutto ciò che avvilisce la dignità della persona... è al costo della nostra sofferenza e delle nostre preghiere che noi condurremo la lotta per la libertà, che noi parimenti condurremo i nostri oppressori alla ragione e a conquistare la loro libertà". (Messaggio di Natale 1999)

* "Andate avanti! Dio è la vostra roccia. Non abbiate paura, abbiate coraggio, pazienza e una grande fede in Dio". (Omelia per la messa di ordinazione sacerdotale e di voti perpetui a Bukavu, 17.09.2000)